VITTORIO DE SETA E L’ESPRESSIVITÀ INQUIETA

Appassionato, enfatico, ostinato Vittorio De Seta, nasce a Palermo il 15 ottobre 1923, benché non avesse l’indolenza dei siciliani, né la pigrizia, né la volontaria indifferenza, né gli insensati abbandoni mentali, né la scarsa disponibilità all’entusiasmo: un uomo attivo, colto, introverso con interessi molteplici e problematiche tormentose, svincolato da ogni limitazione di natura psicologica, affrancato in maniera definitiva dei legami vincolanti con l’ambiente aristocratico della sua adolescenza, proteso verso la progressiva affermazione  della personalità e del carattere. Quando lo incontrai mi parlò con molta trasparenza e serenità.

Leggi tutto